Sognipedia

INCUBI

Perché abbiamo gli incubi? Qual’e la funzione degli incubi? Possiamo interpretare gli incubi? Possiamo eliminare gli incubi dai nostri sogni? Possiamo non fare più incubi ma soltanto bei sogni? Cause, sintomi e cura per gli incubi; ecco le risposte!

Etimologia e definizione della parola incubo: il termine incubo deriva dal latino tardo incubus “essere che giace sul dormiente” derivato dal tema di in-cubare “giacere sopra” (v. Cubiculo e Covare). La causa secondo credenze popolari deriva dall’uso della stregoneria. L’incubo è per la mitologia un essere demoniaco che opprime le persone nel sonno, in particolare durante uno stato febbrile, questo provoca un profondo senso di soffocamento. L’incubo si differenzia dal succubo, un essere sempre demoniaco ma in forma di donna che secondo antiche superstizioni si presenta nella notte per avere rapporti carnali con gli uomini.

Nightmare” traduzione in inglese di “Incubo” in italiano è ormai equivalente al film horror omonimo basato sul sadico, malefico e iconico personaggio Freddy Krueger.

Cos’è un’incubo?

Uno fra i più comuni disturbi del sonno è proprio l’incubo, viene scatenato da un particolare stato fisiologico che riguarda un irregolarità cardiaca e un senso di oppressione al petto durante la fase REM del sonno.

Il dormiente giace completamente immobile e al minimo movimento involontario del corpo, l’incubo può interrompersi, lasciando la mente in uno stato di insonnia indotta per paura di riaddormentarsi e rivivere lo stesso incubo.

Come e perchè nasce un’incubo?

Le immagini che si presentano con gli incubi notturni negli adulti sono molto diverse dai normali sogni, perché tendono a terrorizzare il sognatore, molto spesso gli incubi riportano alla luce tutto ciò che abbiamo rinnegato, represso e temuto, come le verità che fanno male. Se in un momento della vita siamo stati costretti ad essere forti oltre le nostre reali possibilità, mettendo da parte il dolore per affrontare al meglio una delusione, un lutto o una scelta sbagliata, potremmo risentirne col tempo.

Tutti i nostri “se” e “ma” che hanno annebbiato le nostre scelte e ostacolato la nostra strada, potrebbero essere riportati a galla sotto veste onirica nel nostro incubo scegliendo proprio il momento in cui siamo meno vigili per difenderci, quando le barriere che ci dividono dall’inconscio si abbassano e lasciano che tutto fluisca.

Perché affrontiamo gli incubi con terrore notturno? Perché temiamo la verità!

Se tutto ciò è vero per gli incubi negli adulti la storia è diversa per gli incubi nei bambini. Gli incubi notturni nei bambini sono frequenti in tenera età e tendono a diminuire negli adulti, questo perché i bambini non riescono ad esprimere cosa provano e tutto ciò che vivono è per loro nuovo, dunque non hanno ricordi sempre vividi. Le possibili cause di incubi per bambini sono la paura di essere abbandonati dai genitori, o di essere gli sfavoriti rispetto ai fratelli.

Qual’è la funzione degli incubi?

“Brutti sogni. Strana cosa, gli incubi. Sono come una malattia ricorrente. Una malaria della mente. Proprio quando pensi di averli sconfitti si ripresentano, cogliendoti di sorpresa quando sei completamente rilassato, quando meno te lo aspetti. E non c’è niente da fare. Proprio niente. Niente pillole, pozioni, iniezioni ad effetto retroattivo. La sola cura è un bel sonno profondo, ma proprio questo genera e alimenta la malattia.” (Alan Dean Foster)

In fin dei conti se non fosse stato per la psicoanalisi, l’incubo sarebbe ancora considerato un sogno premonitore ma secondo le teorie di Freud l’incubo o meglio “il sogno a contenuto angoscioso” è il mezzo della mente per esprimere l’angoscia repressa e tutto ciò che di scomodo non vogliamo ammettere, per uno strano gioco di censure del pensiero il sogno diventa incubo.

Secondo Jung invece, l’incubo racchiude l’archetipo dell’Ombra che rappresenta l’insieme del male subito nel tempo, un accumulo di antagonisti e repressioni che inducono il sognatore a crearsi un profondo limbo da cui non riesce facilmente ad uscire.

“L’Ombra è la parte di noi che dobbiamo riconoscere e integrare poiché senza di essa non saremmo completi.” (Jung)

Perchè facciamo gli incubi?

L’incubo per quanto terrificante e pauroso, ci insegna qualcosa, ci mette d’avanti alle nostre paure per riuscire ad affrontarle; sono un’indicatore di stress.

Se il passato o un evento futuro come nel caso di alcuni “incubi premonitori” ci perseguitano nei sogni è solo perché il nostro inconscio vuole che si impari dai propri errori per non ripeterli più.

Le ultime scoperte mostrano la possibilità che la funzione di incubi e sogni sia proprio quella di vivere esperienze future (come ad esempio il prossimo esame o un colloquio di lavoro) per prepararci ad esse; quindi potremmo dire che fare sempre gli stessi incubi potrebbe esserci davvero d’aiuto quando questi non diventino però una patologia grave in cui gli incubi ricorrenti possono nascondere altro…

Incubi ricorrenti

Molto spesso capita anche di fare incubi post-traumatici ad esempio in seguito ad un incidente, alla morte di qualcuno, ad un suicidio, oppure durante o la fine della guerra. In questo specifico caso possono diventare incubi notturni ricorrenti.

Un’altra possibile ricorrenza dei sogni può essere dovuta ad una malattia difficile da curare, a dolori cronici, oppure, se ne soffrite spesso, alla cattiva digestione. Come tutti gli incubi sono causa di un’angoscia sopita ed è facile svegliarsi con una sensazione prolungata di disagio i cui sintomi sono enfatizzati dal cuore che batte forte, dalla sudorazione, dallo spavento e dal disorientamento.

Come superare un’incubo?

Dobbiamo sempre guardare anche il lato positivo della faccenda, anche perché se pensiamo che ogni cosa abbia solo un lato negativo non andremmo proprio da nessuna parte.

Bisogna saper maturare un pensiero istruttivo dal male e dalla paura, perché ho paura? Perché non reagisco? Perché le tenebre mi raggiungono? Come mi sento? Per poter conoscere se stessi bisogna darsi delle risposte vere e ammettere di avere dei problemi. Probabilmente se avessimo un pensiero meno tormentato anche gli incubi si presenterebbero con meno aggressività.

Un modo per riaddormentarsi dopo un incubo è alzarsi dal letto, provare a bere, camminare per qualche minuto per distrarre la mente, pensare ad altro, leggere due righe di un libro e tornare a letto, questo per evitare che tornando a dormire si possa inciampare nello stesso incubo.

Un modo specifico per superare gli incubi può essere la tecnica di visualizzazione, dove il sognatore ad occhi chiusi cerca di ricordare l’incubo e lo affronta in modo diverso, cerca di dargli un finale vincente o quanto meno più lieto.

Un’altra tecnica onirica interessante è quella dei sogni lucidi che vi permettono di prendere il controllo dei vostri sogni.

Come non fare incubi? Rimedi!

Per evitare un incubo bisogna capirlo, analizzarlo, cercare di comprendere il nostro stato attuale. Un aiuto per ridurre lo stress è svolgere attività di rilassamento, come lo yoga e la meditazione; anche un bagno caldo a luci soffuse; alcune erbe e la camomilla per alleviare l’ansia. Per prevenire gli incubi anche scaricare lo stress con un’attività fisica è di aiuto in questi casi; in altri, per questo tipo di problema, se particolarmente grave al punto di fare incubi ogni notte, oltre a poter andare dallo psicologo potrebbe essere necessario rivolgersi al medico in quanto ci sono farmaci specifici che ci aiutano a gestire l’ansia e potrebbero risolvere il problema degli incubi.

Come curarsi dagli incubi? Ecco alcuni consigli: non fare spuntini prima di andare a dormire, soprattutto se sono ad alto contenuto di zuccheri, perché accelerando il metabolismo e il cervello si attiva eccessivamente. Può sembrare una diceria popolare ma quando ci rimane qualcosa sullo stomaco perché non ben digerito prima di andare a letto 1 volta su 3 determina un incubo; quindi non coricatevi immediatamente dopo cena.

In ultimo per evitare di arrivare a soffrire di insonnia per paura di addormentarsi e sfociare in ulteriori disturbi del sonno, un consiglio per migliorare la qualità del sonno è creare un ambiente rilassante nella camera. Andare a letto stremati aiuta ad avere un sonno profondo e rigenerativo.

Evitate di vedere film horror notturni se siete facilmente impressionabili, potreste suggestionarvi al punto di sognarli e rivivere l’incubo dove voi siete protagonisti.

Un’ultimo consiglio è quello di limitare al minimo sostanze eccitanti come la caffeina, la nicotina e l ‘alcool.

“#Sapevatelo”: che lo ricordiate o no, che lo volgiate o no, sognate tutte le notti!

Il significato degli Incubi nei sogni

Per interpretare un’incubo basta seguire la guida per il significato dei sogni pubblicata nella pagina iniziale del sito, mentre a seguire potrete trovare una carrellata di alcuni incubi ricorrenti nel sonno degli adulti che possono essere approfonditi in seguito cercando l’interpretazione dei sogni sempre dalla nostra pagina iniziale (clicca sul link sottolineato precedentemente o sul logo, è semplice!) o attraverso la casella di ricerca presente in questa pagina.

Incubi notturni

Gli incubi più comuni riguardano in particolare modo la morte, o la nostra indotta da un mostro immaginario da cui non riusciamo a difenderci o di qualcuno a noi caro. Un esempio è quando nell’incubo qualcuno annuncia della morte di un familiare, tutto ciò potrebbe voler riflettere le vostre paure verso qualcuno o verso voi stessi.

Sognare un terremoto o una casa che frana, una casa che vi crolla addosso oppure sognare uno tsunami, questo potrebbe riflettere le vostre paure o uno stato depressivo.

Sognare di essere perseguitati, molto spesso sogniamo di essere seguiti da qualcuno di losco o da un animale aggressivo, da una strega , che potrebbe riflettere la vostra paura di essere a contatto con qualcuno che non vi sta facendo vivere tranquillamente, come una madre troppo soffocante o un fidanzato troppo geloso.

Sognare di perdersi, sognare di scappare, o sognare di cadere nel vuoto: questi incubi sono frequenti nelle persone che hanno fatto una scelta sbagliata e se ne sono resi conto troppo tardi, ma resta la paura di continuare nella vita col rimorso e il dubbio di come sarebbe andata se avessero scelto diversamente.

A chi non è capitato di sognare di essere nudi in mezzo ad una piazza, in un teatro, al supermercato, o per terra sotto la pioggia in posizione fetale, l‘incubo di essere nudi e frequente nelle persone che non si sentono protette, o per le quali ogni cosa può colpirle sia mentalmente che fisicamente.

Sognare di essere traditi, resta un tema molto delicato e quando si tratta di incubi non ci sono sconti a riguardo, essendo un atto che ci porta a dubitare di noi stessi è molto comune; ci porta ad essere insicuri e ci tormentiamo.

Sognare tanti insetti e di essere aggrediti proprio da quelli che vi suscitano più ribrezzo; questo accade quando vi girano attorno persone o cose che non gradite.

Sognare di perdere i figli: se vivete con questa paura è facile che si riversi come incubo, essendo i figli una parte di voi, non è facile accettare che lascino il nido o che succeda loro qualcosa in vostra assenza. Se siete incinta è normale avere la paura di non riuscire a portare a termine la gravidanza e ciò si riversa in un sonno disturbato.

Sognare di dormire: sembra banale ma non lo è, succede durante le paralisi del sonno, in genere il sognatore vede se stesso immobile che viene aggredito da un entità malvagia lasciando un amara sensazione di impotenza e ansia.

Curiosità sugli Incubi

Folklore: In alcune fiabe della mitologia germanica, l’incubo veniva descritto come una sottomissione, in quanto se un soggetto osava dormire da solo, demoni e streghe si manifestavano trascinando i sognatori in un incubo; queste visioni ispirarono diverse opere tra cui ricordiamo l’incubo di Füssli che sottolinea una versione di queste fiabe che attesta come per le donne il soggetto dell’incubo poteva essere un demone o il diavolo stesso con il quale finivano per avere rapporti sessuali, invece per i maschi la visita era di megere e cavalle spettrali.

Come inizialmente accennato questi brutti sogni oltre che nell’arte e nella cinematografia straniera sono ripresi anche in quella italiana (es. Incubo sulla città contaminata), nei videogiochi (es. Bloodborne – Incubo di Mensis, una zona molto pericolosa e intricata del gioco) e nella letteratura (Incubo di Wulf Dorn).